FACILE E VELOCE: Come lavare i Pannolini lavabili

Capita spesso che alcune delle nostre affezionate clienti ci chiedano consigli e suggerimenti su come lavare i pannolini lavabili dei loro piccoli. Proprio per questo, abbiamo deciso di scrivere un breve articolo che, in 5 facili mosse, possa aiutarvi e offrirvi consigli sul loro lavaggio.

Come ripetiamo ormai da tantissimo tempo, i pannolini lavabili significano meno inquinamento, più risparmio e salute e sono estremamente facili da gestire, al contrario (purtroppo) di come molti ancora pensano.

Soltanto ci vogliono piccoli accorgimenti (come per tutte le cose) per evitare che i pannolini possano rovinarsi durante la fase del lavaggio. Può infatti capitare che se il lavaggio o l’asciugatura sono sbagliati gli elastici potrebbero indebolirsi, il pannolino perdere di aderenza e il tessuto potrebbe anche prendere un cattivo odore.

Quindi, qual è il miglior modo per lavarli senza correre “rischi”?
Ecco 5 piccoli segreti che salveranno i pannolini 🙂

 

1) Scegli il giusto detersivo

I detersivi da utilizzare per lavare i pannolini lavabili sono (ovviamente) prodotti ecologici e molto delicati. Essendo molto concentrati, l’importante è attenersi alle quantità indicate nelle etichette che, solitamente, sono molto limitate.


 

2) La giusta temperatura

Parola d’ordine: 40°! Il lavaggio a questa temperatura è sufficiente per lavare bene i pannolini. Ci sono degli inserti, come ad esempio quelli in microfibra, che possono essere lavati a 60°, ma le parti esterne con gli elastici contenitivi che si deteriorano a causa delle temperature troppo alte o del sovraccarico di detersivo è bene lavarli a 40°. Tuttavia, fanno eccezione  i pannolini pieghevoli, prefoldciripà, mislin e i fitted privi di elastici nel giro coscia. Per loro, il problema della temperatura non si pone. E la centrifuga? Al massimo a 1000 giri. Non uno di più 🙂

 


3) …e l’abborbidente

Vietato! Tutti gli ammorbidenti oltre a danneggiare il pannolino, causano una diminuzione del grado di assorbenza. Per cui evitiamone l’utilizzo!

 


 

4) E per disinfettare?

Non utilizzate prodotti di pulizia e disinfettanti a base di alcool, solventi, sbiancanti o abrasivi (come candeggina, varechina…). Consigliato invece l’utilizzo del bicarbonato per aumentare il potere lavante del vostro detersivo, mentre per sbiancare e igienizzare gli assorbenti interni perfetto da utilizzare e’ il percarbonato.


 

Come lavarli in caso di popò?

Se il tuo piccolo ha fatto la popò, togli il grosso buttandolo via e con l’aiuto di acqua fredda risciacqua velocemente e strofina direttamente sopra l’assorbente una saponetta vegetale biologica riponi nel bidone porta pannolini fino al momento del bucato (NOI consigliamo di lavarli ogni due giorni al massimo).


 

Consiglio EXTRA: Quando i pannolini sono nuovi, è necessario lavarli 2-3 volte per aumentare il grado di assorbenza….anche senza detersivo!

Per allungare la vita dei tuoi pannolini :
* appena usciti dall’asciugatrice non distendere gli elastici finché il pannolino non è tornato “freddo”.
* appena usciti dall’asciugatrice evita di allacciare e slacciare i bottoni finché il pannolino non è tornato “freddo”
* non asciugare gli inserti di bambù direttamente sul calorifero per evitare che si irrigidisca troppo: è preferibile utilizzare uno stendino ponendolo in prossimità del calorifero o della stufa, ma non direttamente su di esso.

E’ evidente come, anche l’utilizzo e la gestione dei pannolini lavabili sia davvero facile se aggiungiamo qualche accorgimento in più! Ovvio che ci vuole una maggior cura rispetto ai comuni pannolini usa e getta… ma non esiste confronto tra i due! Salute e cura del nostro bambino e dell’ambiente in cui viviamo e tanto risparmio al primo posto!