Voglie in Gravidanza: sono davvero un reale bisogno per una mamma in dolce attesa oppure rappresentano semplicemente un falso mito?


Vediamo insieme… 

C’è quella del cocomero a dicembre o quella delle fragole in piena estate… qualunque siano le Voglie in Gravidanza, arrivano, quasi sempre senza preavviso… urgenti, strambe, bizzarre! E bisogna assecondarle per non ritrovarsi il bimbo con qualche voglia tatuata in qualche parte del corpo (secondo quello che ci ha sempre fatto credere la nonna…).

Non sono poche le neomamme che in orari improbabili sentono l’irrefrenabile voglia di un determinato alimento! L’abbiamo sempre saputo e se siete amanti di Classici Disney, vi ricorderete sicuramente Lilli e il Vagabondo, quando Cara nel cuore della notte sente irrefrenabile la voglia di cocomero (o fragole… non ricordo bene!), peccato mancassero solo pochi giorni a Natale! E nonostante questo, manda il marito in mezzo alla bufera pur di assecondare la sua voglia!!

Siamo cresciute con questa storia delle voglie, ad esempio io ne ho una dietro il ginocchio e mia mamma mi ha sempre detto che era voglia di cappuccino…però considerando che il cappuccino non ha stagione, bhè poteva berlo se proprio le andava così tanto …no?????


In realtà le cose sono ben diverse…
Durante la gravidanza, soprattutto nel primo periodo, l’aumento di estrogeni gioca un ruolo molto importante perché può facilmente alterare il senso del gusto e dell’olfatto. Proprio per questo può succedere di sentire “quel bisogno” di dover mangiare un cibo particolare, che prima magari non era poi così gradito.

Questo accade perché durante la gravidanza, il metabolismo cambia, il bambino assorbe alcuni nutrienti, soprattutto carboidrati, creando nella mamma una carenza. Siccome l’organismo umano è una macchina perfetta, il cervello invia degli impulsi che invitano ad assumere ciò che manca.

Non solo fame quindi, ma anche bisogno di assumere alimenti specifici: ECCO A VOI LE VOGLIE! 🙂